EMA a That’s Mobility 2019 – La mobilità del futuro

MOVING TOGETHER IN THE FUTURE

EMA a That’s Mobility 2019 – La mobilità del futuro

Lo scorso 25 e 26 settembre si è tenuta al MiCo – Milano Congressi, la seconda edizione di That’s Mobility, la fiera della mobilità elettrica organizzata da Reed Exhibitions in collaborazione con il Politecnico di Milano; presente in fiera anche EMA che, con un proprio stand e un intervento sul tema delle aree marine protette, ha colto l’occasione per tastare il polso al mercato dell’elettrico in Italia.

Con uno stand e un intervento all’interno del ciclo di conferenze a cura del nostro socio Daniele Bossi sul tema della mobilità elettrica nelle aree marine protette, anche EMA ha fatto sentire la sua voce durante la seconda edizione di That’s Mobility, la fiera della mobilità elettrica andata in scena al MiCo – Milano Congressi il 25 e 26 settembre scorso.

L’evento è stato una preziosa occasione di networking e aggiornamento per i protagonisti del settore: installatori, produttori, aziende o semplici appassionati hanno potuto osservare da vicino le ultime novità in materia di sistemi di ricarica, software per la gestione delle colonnine, cablaggi e veicoli di tutte le taglie – tra i quali si è distinta per originalità una Tesla Model Y parcheggiata al centro della sala al cui interno è stato allestito per l’occasione lo studio di That’s Mobility Radio, la web radio che ha raccontato in diretta i giorni di fiera -.

Stravaganze a parte, non ci siamo fatti sfuggire l’opportunità di confrontarci con le aziende presenti e scoprire quali prodotti e servizi sta offrendo il mercato dell’elettrico in Italia.

Le aziende presenti a That’s Mobility 2019

Prima volta a That’s Mobility per Manlio Neri, responsabile Marketing di Softeco, azienda leader nel mercato IT, che ha presentato in fiera un pacchetto di servizi chiamato “Mobility R.evolution”; questo pacchetto software consiste in un sistema di controllo flotte da remoto chiamato Opptima, un sistema per la gestione dei servizi del trasporto pubblico a chiamata chiamato Personalbus e infine TSM, un sistema per l’automatizzazione dell’intero processo operativo del soccorso stradale. Per Neri la presenza in fiera di figure di spicco nel panorama divulgativo del settore elettrico come quella di Vittorio Chiesa, Direttore dell’Energy&Strategy Group della School of Management del Politecnico di Milano, hanno rappresentato un grandissimo valore aggiunto per la manifestazione.

Prima volta anche per Bender Italia, azienda produttrice di sistemi per la sicurezza elettrica nel settore industriale. Bender vede nel mercato dell’e-mobility un business senza dubbio in ascesa, da affrontare tuttavia con le dovute cautele, come ha dichiarato Danilo Martinucci, Business Development Manager dell’azienda; Martinucci si augura che il mercato della mobilità elettrica possa percorrere un percorso organico e strutturato, senza innescare una corsa al ribasso nei prezzi di acquisto o installazione di colonnine di ricarica per le abitazioni private.

Passando ai “veterani” della manifestazione, abbiamo incontrato GMT Spa, presente per il secondo anno in fiera. L’azienda padovana ha presentato Zapgrid, un sistema di gestione delle colonnine pensato sia per l’utente finale, che tramite un’app dedicata può controllare facilmente il processo di ricarica, sia per i gestori e i manutentori dell’infrastruttura che, grazie ad un apposito gestionale, possono scaricare gli storici delle ricariche e dei pagamenti ricevuti per ogni colonnina, controllare i Kwh erogati e a verificare in tempo reale lo stato di salute di ogni punto di ricarica, così da poter intervenire istantaneamente in caso di necessità.

Secondo anno consecutivo anche per Solar Edge, azienda israeliana produttrice d’inverter che si è distinta sul mercato nel corso degli anni per la commercializzazione dei suoi ottimizzatori di potenza per impianti fotovoltaici. Come ci ha spiegato Fabrizio Fanton, Inside Sales per Solar Edge, l’azienda ha fatto il suo ingresso sul mercato della mobilità elettrica presentando un inverter per pannelli fotovoltaici che ha integrato al suo interno un sistema di ricarica per veicoli elettrici; il sistema consente di sfruttare l’energia continua generata dai pannelli solari, convertirla in energia alternata e convogliarla direttamente all’interno del veicolo, dando luogo ad una mobilità a bassissimo impatto ambientale.

L’intervento di EMA

Prodotti e servizi trasversali che dimostrano la vasta gamma di proposte offerta da That’s Mobility; anche EMA ha giocato un ruolo attivo integrando al ciclo di conferenze, un intervento sul tema della navigazione in elettrico dal titolo “State of art Hybrid / electric nella nautica da diporto in relazione ad AMP (aree marine protette) e zone limitate alla navigazione endotermica (Amsterdam – Venezia)”. Una preziosa occasione per approfondire un argomento, quello della nautica elettrica, che purtroppo non ha trovato molto spazio all’interno della fiera.

That’s Mobility tuttavia gode di ottima salute e ci auguriamo possa allargarsi e crescere ulteriormente, seguendo il trend positivo che oramai, anche nel nostro paese, sta vivendo il comparto della mobilità elettrica.

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento